SETTIMANA DI EVENTI AL PARCO ARCHEOLOGICO DI ERCOLANO:
●14 MAGGIO NOTTE EUROPEA DEI MUSEI – APERTURA STRAORDINARIA SERALE DEL TEATRO ANTICO
●15 MAGGIO APPUNTAMENTO CON I LABORATORI DEL GUSTO
●18 MAGGIO INTERNATIONAL MUSEUM DAY 2022

  • paerco stampa
  • 11 Maggio 2022

Denso weekend di appuntamenti al Parco Archeologico di Ercolano, dove sabato 14 maggio 2022 torna la Notte Europea dei Musei, l’apertura straordinaria serale di musei e siti archeologici al costo simbolico di 1 euro, iniziativa giunta alla sua diciottesima edizione, realizzata grazie al Piano di Valorizzazione MIC 2022.

Il Parco Archeologico di Ercolano partecipa all’evento europeo con l’apertura straordinaria serale del percorso sotterraneo del Teatro Antico con tre turni di visita – alle ore 20.00, 21.00 e 22.00 – aperti per gruppi di massimo 10 persone per ciascun turno; la durata della visita sarà di circa 50 minuti. Il costo del biglietto sarà di 1,00 euro, salvo le gratuità previste dalla normativa. L’acquisto dei biglietti potrà avvenire on line al sito www.ticketone.it (prevendita 1,50€) e in biglietteria. La vendita per la visita al Teatro terminerà, sia on line, sia in biglietteria, alle ore 18.00 del 14 maggio.

I visitatori sono invitati a presentarsi all’ingresso del teatro, in Corso Resina n. 187, con 10 minuti di anticipo rispetto all’orario di inizio della visita. Si ricorda che il percorso è dedicato solo a chi ha compiuto 18 anni.

A causa del numero dei posti limitati si consiglia di programmare in anticipo l’acquisto del biglietto. Si ricorda inoltre che il costo del biglietto di accesso al Teatro Antico per le visite diurne rispetterà le consuete tariffe e che in occasione della Notte Europea dei Musei l’area archeologica non sarà visitabile.

Domenica 15 maggio torna l’appuntamento domenicale con I laboratori del gusto organizzati in collaborazione con Slow Food per valorizzare la cultura del cibo, attraverso il dialogo e la gioia di stare insieme, imparando a conoscere da vicino i prodotti del territorio vesuviano, a partire dalle loro antiche origini fino al loro all’utilizzo nella odierna gastronomia. Esperti coltivatori e produttori accompagnano i partecipanti alla ri-scoperta degli alimenti della tradizione enogastronomica antica e moderna. Domenica 15 maggio sarà la volta de “Il Paniere Vesuviano” come strumento per salvaguardare e valorizzare l’agro biodiversità ancora presente sul territorio, reagire dal basso ai cambiamenti climatici, supportare le piccole aziende agricole che si ispirano ai valori del cibo buono, pulito e giusto di Slow Food attraverso il recupero delle antiche tradizioni culturali della nostra Comunità. Ai partecipanti sarà offerta la degustazione di alcuni dei 23 prodotti tradizionali (frutta, ortaggi, zafferano, vino, ecc.) presenti con una breve descrizione delle loro peculiarità.

I Laboratori del gusto sono realizzati grazie al sostegno della Regione Campania, nell’ambito del POC 2020.

Sono questi i weekend che amiamo al Parco di Ercolano – interviene il Direttore Sirano – ci stiamo riappropriando di spazi e vitalità: con l’apertura serale del Teatro offriamo l’emozionante esperienza di esplorare la storia di Ercolano e con I laboratori del gusto invece un’immersione nelle radici culinarie di queste terre, che non finiscono di stupire”.

Inoltre mercoledì 18 maggio 2022 si celebra laGiornata Internazionale dei Musei (International Museum Day – IMD) ed il Parco Archeologico di Ercolano aderisce aprendo i cancelli al pubblico nel giorno di riposo settimanale.

Obiettivo della Giornata Internazionale dei Musei è avere consapevolezza del fatto che i Musei sono un importante mezzo di scambio culturale, arricchimento delle culture e sviluppo di comprensione reciproca, cooperazione e pace fra i popoli.

“Abbiamo voluto partecipare a questa giornata aprendo il Parco al pubblico nel giorno di chiusura settimanale – dichiara il Direttore Francesco Sirano – e ben lieti rimandiamo alla prossima settimana i lavori che vanno svolti in assenza di visitatori . E prendendo spunto dai temi proposti per l’edizione di quest’anno, possiamo ben dire che il Parco di Ercolano ha davvero ‘il potere di costruire una comunità attraverso l’educazione, di intrecciare un tessuto sociale essenziale per la costruzione della comunità’; è su tale principio che è stata costruita l’identità visiva nuova del Parco e tali fondamenti guidano quotidianamente il nostro lavoro”.

Riapre il Teatro Antico di Ercolano
Il percorso nelle viscere della terra e nella storia dell’antica città
Visite a partire dal 23 aprile

  • paerco stampa
  • 22 Aprile 2022

Ripartono le visite al percorso sotterraneo del Teatro del Parco Archeologico di Ercolano. A partire da sabato 23 aprile, i visitatori potranno trasformarsi in veri e propri esploratori con caschi, mantelline e torce, per andare alla scoperta della storia dell’antica città. 

Dopo l’apertura al territorio in anteprima il 22 aprile, con un intero pomeriggio condiviso con la comunità locale, che è stata invitata a immergersi in un pezzo della propria storia, il Teatro sarà visitabile ogni sabato dal 23 aprile fino a dicembre, con una pausa estiva nei mesi di luglio e agosto. Sono previsti sei turni di visita, per gruppi formati da non più di 10 persone per volta. I visitatori verranno condotti in un viaggio nel tempo attraverso i cunicoli settecenteschi accompagnati dal personale del Parco nell’ambito di un progetto speciale finanziato con i proventi dei biglietti.

Il teatro si trova in un’area nevralgica per la ricucitura tra le due Ercolano, l’antica e la moderna, dove abbiamo concentrato gli sforzi di rigenerazione urbana per realizzare nuovi spazi pubblici d’intensa con il Comune e con il Packard Humanities Institute. L’area del teatro è anche luogo privilegiato per accedere al famoso mercato di Resina e al centro storico di Ercolano. Anche così il Parco interpreta il suo ruolo sociale di catalizzatore. La visita sarà una vera e propria esperienza di esplorazione – interviene il Direttore Sirano – sulle tracce dei visitatori che nei secoli hanno attraversato alla luce delle fiaccole i pozzi e le gallerie creati dagli ingegneri dell’esercito borbonico. Un percorso sotterraneo che ci trasporta indietro nei secoli e ci rende protagonisti di una scoperta che si rinnova ogni volta sotto i nostri occhi stupefatti”.

Le visite si svolgeranno il sabato alle ore 09:00, 10:00 (turno in lingua inglese), 11:00, 14:00, 15:00(turno in lingua inglese) e 16:00. I biglietti potranno essere acquistati on line sul sito www.ticketone.it, e direttamente presso la biglietteria del Parco; con l’occasione della riapertura del teatro verranno attivate nuove tariffe estremamente vantaggiose per favorire la visita e la conoscenza di questo tesoro nascosto. Per maggiori info ercolano.beniculturali.it.

BIGLIETTI:

Biglietto ingresso Teatro antico di Ercolano: euro 5,00 acquistabile in biglietteria oppure online;

Biglietto integrato ingresso Parco Archeologico di Ercolano + Teatro antico di Ercolano: euro 15,00 acquistabile in biglietteria oppure online;

Biglietto ridotto previsto unicamente per il biglietto solo teatro di 2 euro per ragazzi con età compresa tra i 18 e i 25 anni (+ diritti di prevendita di 1.50 solo per acquisto online).

INFORMAZIONI PER LA VISITA AL TEATRO ANTICO: 

●      Il percorso è sotterraneo e raggiunge circa 25 metri dalla quota stradale.

●      La visita è riservata ai maggiorenni. 

●      L’appuntamento è presso la biglietteria del Parco Archeologico 30 minuti prima dell’inizio del proprio turno di visita.

●      La pavimentazione è bagnata in più punti ed è scivolosa a causa  della presenza di sedimentazioni calcaree e di acqua. Inoltre, il percorso prevede molti gradini. Pertanto, non è adatto ai soggetti claustrofobici e alle persone con problemi di deambulazione o in gravidanza, ovvero con patologie influenzabili dal contesto di visita. 

●      Per motivi di sicurezza si richiede ai visitatori di portare con sé solo borse di piccole dimensioni.

●      Saranno forniti dal Parco Archeologico di Ercolano caschetti, cuffia per capelli, mantelline e torce da utilizzare nel percorso.

●      È obbligatorio l’uso di scarpe chiuse, basse, resistenti ed impermeabili. è preferibile l’utilizzo di scarpe da trekking.

l  Si consiglia nei periodi estivi di munirsi di maglie o giacche comode, da indossare prima della visita, dato il considerevole sbalzo termico da affrontare durante il percorso

 

Per utilizzo foto nominate ‘Metelli’, indicare “Foto Pier Paolo Metelli – Arte’m”

Scarica la scheda del Teatro Antico di Ercolano 

 

I LABORATORI DEL GUSTO:
ciclo di incontri tematici sugli alimenti della tradizione
1° maggio al Parco di Ercolano, una gran festa di primavera all’aperto

  • paerco stampa
  • 20 Aprile 2022

Si terrà domenica 24 Aprile il primo appuntamento con I laboratori del gusto, ciclo di  eventi enogastronomici del Parco Archeologico di Ercolano organizzato in collaborazione con Slow Food Vesuvio all’interno del Parco Maiuri, realizzati grazie al sostegno della Regione Campania, nell’ambito del POC 2020

Il primo laboratorio avrà come tema “I piselli cibo quotidiano vesuviano dall’antichità ad oggi”, durante il qualei visitatori potranno approfondire la storia dei piselli nell’area vesuviana, dove erano utilizzati fin dall’epoca antica come testimonia la documentazione archeologica di Ercolano.

L’incontro, realizzato in collaborazione con il presidio Slow Food “pisello Centogiorni”, permetterà infatti di apprezzare le proprietà organolettiche grazie ad una degustazione del pisello Centogiorni messo a confronto con un pisello “commerciale”.  

Infine, Fofò Ferriere gastronomo, ristorATTORE, e ambasciatore del Pisello centogiorni illustrerà al pubblico partecipante quattro diversi modi per cucinare la pasta e piselli.

I laboratori del gusto sono incontri tematici, condotti da esperti coltivatori e produttori sugli alimenti della tradizione enogastronomica antica e moderna, che raccontano il collegamento tra la straordinaria documentazione ercolanese,nota attraverso i cibi carbonizzati, e la lunghissima tradizione alimentare campana.

Il ciclo di eventi punta a valorizzare la cultura del cibo come momento di dialogo, di gioia e di condivisione: sono questi i valori ereditari che Ercolano è in grado di trasmettere attraverso l’esperienza diretta.

Impareremo a conoscere da vicino i prodotti del territorio vesuviano, a partire dalle loro antiche origini fino al loro all’utilizzo nella gastronomia di oggi.

Prossimi appuntamenti de I laboratori del gusto:

1-    le Fave vesuviane – 1 maggio

2-    il cece un alimento più antico dell’umanità – 8 maggio

3-    Il pane quotidiano – 15 maggio

4- Il paniere Vesuviano – 22 maggio

Ogni incontro è riservato ad un pubblico di 30 partecipanti, per prenotazioni contattare il presidio Slow Food Vesuvio al numero 338 531 8935.

Domenica 1° maggio sarà una giornata di grande festa di primaverainterviene il Direttore Siranoil Parco accoglierà i visitatori della prima domenica del mese con I laboratori del gusto e con i Mercati della terra organizzati in collaborazione con il raggruppamento di associazioni di volontariato che animano il Parco Maiuri . Questi luoghi si presentano con una rinnovata vitalità fatta di contenuti, di partecipazione e di eredità comune, un dato che va oltre i numeri davvero straordinari di affluenza del solo fine settimana di Pasqua, da venerdì a domenica, con 8.051 presenze”.

Il 1° maggio ritorna infatti l’accesso gratuito al sito archeologico, come da iniziativa ministeriale che prevede l’ingresso libero nelle prime domeniche del mese oltre che l’appuntamento con i Mercati della Terra, iniziativa internazionale di Slow Food in collaborazione con la Cooperativa Sociale Giancarlo Siani, membri dell’ATS Parco Maiuri. I giardini di Parco Maiuri ospitano la vivace manifestazione, trasformandosi in un open market dove i visitatori del Parco e i cittadini del territorio potranno acquistare prodotti a km zero.

Riapre il Teatro Antico di Ercolano
il percorso nelle viscere della terra e nella storia dell’antica città
Anteprima riservata alla stampa venerdì 22 aprile

  • paerco stampa
  • 15 Aprile 2022

Ripartono le visite al percorso sotterraneo dell’Antico Teatro del Parco Archeologico di Ercolano, dopo la lunga pausa dovuta allo stato emergenziale.

Anteprima riservata alla stampa venerdì 22 aprile alle ore 11.30.

Guida di eccezione il Direttore Francesco Sirano che, impugnando torcia e indossando caschetto e mantellina, guiderà i giornalisti nelle viscere della terra e nella storia dell’antica Ercolano.

Il progetto sperimentale di riapertura al pubblico partirà il 23 aprile 2022. Nei prossimi giorni saranno inseriti online su ercolano.beniculturali.it le prevendite dei biglietti e tutte le informazioni per la visita.

I giornalisti interessati dovranno comunicare la propria adesione alla mail ercolano.ufficiostampa@beniculturali.it entro martedì 19 aprile 2022.

INFORMAZIONI PER LA PARTECIPAZIONE ALL’ANTEPRIMA STAMPA: 

– Il percorso è sotterraneo e raggiunge circa 25 metri dalla quota stradale. 

– La visita è dedicata ai maggiorenni. 

– La pavimentazione è bagnata in più punti ed è scivolosa per via della presenza di sedimentazioni calcaree e di acqua. Inoltre, il percorso prevede molti gradini. Pertanto, non è adatto ai soggetti claustrofobici e alle persone con problemi di deambulazione o in gravidanza, ovvero con patologie influenzabili dal contesto di visita. 

– Per motivi di sicurezza si richiede ai visitatori di portare con sé solo borse di piccole dimensioni. 

– Saranno forniti dal Parco Archeologico di Ercolano caschetti, cuffia per capelli, mantelline e torce da utilizzare nel percorso. 

– È obbligatorio l’uso di scarpe chiuse, basse, resistenti ed impermeabili. è preferibile l’utilizzo di scarpe da trekking. 

– Si consiglia di munirsi di maglie o giacche comode, da indossare prima della visita, dato il considerevole sbalzo termico da affrontare durante il percorso.

Primavera al Parco archeologico di Ercolano
Dal 1° aprile parte l’appuntamento con i Close up Cantieri e tornano le Domeniche Gratuite in sicurezza

  • paerco stampa
  • 30 Marzo 2022

A grande richiesta dei visitatori e per proseguire nel progetto di sensibilizzazione dei visitatori del Parco Archeologico di Ercolano, torna l’appuntamento “Close up cantieri”. Partito nel 2018 e divenuto un evento attesissimo, l’iniziativa coinvolge i turisti nel quotidiano lavoro di conservazione svolto dallo staff del Parco, in una fruizione sempre più consapevole.

Close up cantieri è diventato ormai un format del Parco di Ercolano – dichiara il Direttore Francesco Sirano – il venerdì mattina i visitatori, attraverso il programma di inclusione e di partecipazione alle attività di restauro e manutenzione del patrimonio archeologico dell’antica città, saranno condotti all’interno delle domus, potendo avvicinare e toccare con mano il lavoro che si svolge dietro le quinte dei cantieri di restauro. L’intento è arrivare ad una fruizione sempre più consapevole e partecipata”.

Il primo “Close up” partirà venerdì 1° aprile, per un totale di 15 appuntamenti che si ripeteranno ogni venerdì mattina, fino all’8 luglio. I turni di visita saranno tre, a partire dalle ore 11.00.

I visitatori interessati a partecipare alla visita immersiva nei cantieri del Parco verranno condotti presso i siti accessibili coinvolti nel progetto dove incontreranno i restauratori responsabili del cantiere, con possibilità di guida in lingua inglese. E, per accogliere a pieno la primavera e per un ulteriore passo verso la normalità, torna l’iniziativa istituita dal Ministero per la Cultura “Domenica al museo”, interrotta a causa dell’emergenza sanitaria. Domenica 3 aprile il primo appuntamento tanto gradito dal pubblico: ingresso gratuito al sito archeologico, al Padiglione della Barca, all’Antiquarium con la Mostra SplendOri il lusso degli ornamenti a Ercolano. Le visite avverranno nel rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid-19.

Il clima di ritorno all’ordinario anche nel nuovo protocollo di ingresso ai luoghi della cultura, per cui dal 1° aprile 2022, per l’accesso a musei, parchi archeologici, mostre, archivi, biblioteche e altri luoghi della cultura non è più richiesto il possesso del green pass rafforzato, né di quello base. Resta l’obbligo di utilizzo di mascherine chirurgiche.

Parco Archeologico di Ercolano, apre al pubblico in via sperimentale la Casa della Gemma. Dal 26 marzo saranno visibili alcuni dei mosaici più preziosi del sito

  • paerco
  • 25 Marzo 2022

Dal 26 marzo apre al pubblico la Casa della Gemma, gioiello del Parco Archeologico di Ercolano, famosa per i preziosi mosaici pavimentali. 

Questa nuova opportunità di visita, frutto dell’approccio sperimentale dell’open lab multidisciplinare, accompagna l’arrivo della primavera al Parco, continuando fino al mese di giugno.

La Casa della Gemma prende il nome dal ritrovamento di una gemma con l’immagine di Livia erroneamente attribuita a questa casa, mentre in realtà viene dalla Casa di Granianus, che un tempo era parte di un’unica grande domus con affaccio panoramico sul mare, probabilmente appartenente alla famiglia di Marco Nonio Balbo, e presenta nel triclinio uno dei più bei mosaici geometrici in bianco nero dell’intera Ercolano. “L’insula Orientalis I, nella quale si trova la Casa della Gemma, presenta mosaici di eccezionale valore: con questo progetto, che ha riguardato anche le Case del Rilievo di Telefo, di Granianus e dei Cervi, abbiamo ripristinato i mosaici più delicati del sito. Inoltre il lavoro certosino nella Casa della Gemma ha consentito di recuperare completamente le superfici pavimentali in modo da consentire la visita, sia pure in modalità sperimentale. dichiara il Direttore Francesco Sirano Stiamo creando le condizioni per ampliare il percorso nel sito archeologico e condividere elementi e spazi della città antica per troppi anni sottratti alla diretta esperienza da parte dei visitatori. L’obiettivo del nostro lavoro è valorizzare il sito per un pubblico sempre più ampio, curioso e consapevole dei valori culturali e della delicatezza del patrimonio UNESCO”

Jane Thompson, Project Manager dell’ Herculaneum Conservation, ricorda che “Il lungo percorso che rappresenta oggi l’apertura della Casa della Gemma costituisce un bell’omaggio all’approccio “a scala di sito” in atto da oltre 15 anni grazie al partenariato con PHI che, invece di sostenere progetti esaustivi su alcune domus, ha migliorato e continua a migliorare le condizioni generali dell’intero sito. Lavorando in questo modo – conclude Jane Thompson – e grazie alle campagne di restauro come questa sui mosaici, si arriva ad esiti così importanti, come la riapertura al pubblico di ambienti da tempo preclusi.” 

 

ORARIO DI APERTURA AL PUBBLICO

Tutti i giorni dalle ore 09:30 alle ore 13:00 (mercoledì giorno di chiusura settimanale del Parco).

L’accesso alla Casa della Gemma è consentito a gruppi di max 20 persone per volta.

Scarica la cartella stampa

Parco Archeologico di Ercolano, apertura sperimentale della Casa della Gemma
Il 25 marzo 2022 alle ore 12.00 anteprima in esclusiva per i giornalisti

  • paerco stampa
  • 19 Marzo 2022

Apertura sperimentale al pubblico della Casa della Gemma, gioiello del Parco Archeologico di Ercolano, caratterizzata da preziosi mosaici pavimentali.

Grazie al recente restauro della pavimentazione a mosaico di questa domus si amplia il percorso di visita del sito archeologico, con il recupero di un’ulteriore porzione del patrimonio culturale dell’antica città romana.

Per la stampa è prevista una visita in anteprima venerdì 25 marzo 2022 alle ore 12.00,

I giornalisti interessati dovranno comunicare la propria adesione alla mail ercolano.ufficiostampa@beniculturali.it entro martedì 22 marzo 2022.

Il progetto sperimentale primaverile di apertura al pubblico partirà il 26 marzo 2022.

Al Parco Archeologico di Ercolano è arrivata la primavera.
Dal 16 marzo parte l’orario prolungato e si annunciano nuovi eventi.

  • paerco stampa
  • 15 Marzo 2022

Il 16 marzo entrano in vigore gli orari estivi del Parco Archeologico di Ercolano e l’arrivo della bella stagione annuncia eventi ed iniziative di partecipazione, quest’anno puntati sulla civiltà dell’abitare nella città antica. Tra aperture di domus appena restaurate, accesso ai cantieri in corso, eventi che coinvolgeranno il territorio di riferimento il Parco crede nella cultura come occasione di riflessione e di ispirazione per affrontare le difficoltà e le preoccupazioni che sembrano attanagliarci da ormai tre anni.

Da domani 16 marzo i cancelli verranno aperti dalle ore 9.30 alle 19.30 (ultimo ingresso 18.00). I visitatori potranno continuare ad accedere al Padiglione della Barca e all’Antiquarium con la mostra “SplendOri. Il lusso negli ornamenti ad Ercolano“. 

Invitiamo i nostri visitatori a tenersi costantemente aggiornati su ogni novità del Parco consultando il sito web www.ercolano.benculturali.it e le pagine social

Facebook: https://it-it.facebook.com/parcoarcheologicodiercolano 

Instagram: https://www.instagram.com/ercolanoscavi/ 

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCgpO-ANFzlATc0CbObaQzg


Rimane il giorno di chiusura settimanale del parco il mercoledì.

Nominato il Consiglio di Amministrazione del Parco Archeologico di Ercolano

  • paerco stampa
  • 28 Gennaio 2022


Con firma del Decreto da parte del Ministro della Cultura Dario Franceschini, sono stati nominati i componenti del Consiglio di Amministrazione del Parco Archeologico di Ercolano. Il Cda è composto, oltre che dal direttore del Parco, Francesco Sirano, dal direttore regionale Musei Campania pro tempore, Marta Ragozzino, da Richard Hodges, Archeologo, Presidente Emerito dell’Università Americana di Roma, da Giuseppe Parise, Direttore Ufficio Gabinetto MEF e da Mario Percuoco, dirigente Gori.

Il mio benvenuto ai membri designati per il CdA del Parco, professionisti di grande esperienza e di comprovata competenza e capacità ai quali auguro buon lavoro in anni ricchi di sfide e prove di resistenza” l’augurio del Direttore Francesco Sirano.

1 2 3 29