VERSO UN PIANO DI GESTIONE PER IL PARCO ARCHEOLOGICO DI ERCOLANO. Ercolano 2030

  • paerco
  • 7 giugno 2018

VERSO UN PIANO DI GESTIONE PER IL PARCO ARCHEOLOGICO DI ERCOLANO

Ercolano 2030

7 GIUGNO 2018

LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA PER “ERCOLANO 2030”: CONTESTO E MODALITA’

Presso il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano

 

Giornata di avvio di un programma di laboratori partecipati sul futuro del sito e del suo rapporto con la città intorno, a cura dell’Herculaneum Conservation Project (un’iniziativa del Packard Humanities Institute e del Parco Archeologico di Ercolano)

 

Il 7 giugno si svolgerà una giornata laboratorio sul tema ‘Ercolano 2030 per promuovere lo sviluppo di un piano strategico partecipato e di lungo termine per il Parco Archeologico di Ercolano, inteso sia come patrimonio archeologico UNESCO sia come patrimonio culturale compreso nel più ampio territorio al suo intorno. Il nuovo istituto autonomo vuole infatti lanciare una serie di appuntamenti da svolgersi tra il 2018 e il 2019 dedicati all’esplorazione del significato culturale più esteso di Ercolano, con l’obiettivo di ripensare la città antica come chiave rigenerativa della città moderna, per creare o ricondizionare i luoghi con la finalità principale del benessere delle persone.

Un saluto iniziale verrà portato dal Generale Cipolletta DG del Grande Progetto Pompei, ai lavori parteciperanno inoltre componenti  dell’Unità Grande Pompei e del Parco Archeologico di Pompei.

Gli appuntamenti prenderanno la forma di laboratori arricchiti da sopralluoghi, presentazioni e momenti di discussione, sperimentando metodologie di ‘placemaking’ collaudate in altre realtà urbane del mondo compatibili con il territorio vesuviano. Verranno anche esplorati i processi  intrapresi finora da diversi attori che ruotano intorno al sito UNESCO, con un focus particolare su quelli realizzati in seno all’Herculaneum Conservation Project (HCP), una collaborazione pubblico-privata tra Packard Humanities Institute e  l’ente di tutela (PA-ERCO). Gli incontri saranno arricchiti dalla partecipazione di molteplici gruppi di interesse  e del grande pubblico.  Il processo partecipativo così avviato, vedrà nel corso delle varie tappe la creazione di  ‘delivery groups’ , composti da specialisti, rappresentanti delle istituzioni e gente comune uniti in gruppo con obiettivi specifici, per esplorare metodi e pratiche di gestione, di conservazione del patrimonio culturale e di rigenerazione del rapporto tra bene culturale e comunità alle quali appartiene.

La prima tappa, il 7 giugno, è stata concepita in particolare per preparare e orientare alcuni degli attori chiave che guideranno questo processo, lo staff scientifico-tecnico di PA-ERCO e il team dell’HCP.

La giornata si aprirà con un momento pubblico, con due presentazioni mirate a offrire da una parte una veduta di insieme sulle prospettive di cambiamento nel territorio vesuviano ed Ercolanese e dall’altro una panoramica su esperienze di gestione di patrimoni UNESCO altrove nel mondo, con esempi di approcci e strumenti adottati su beni naturali e culturali che coniugano risultati per la conservazione a benefici per la società civile.

In seguito, la sessione si sposterà ad un lavoro di gruppo ‘a porte chiuse’ in cui i partecipanti saranno invitati a riflettere su 3 luoghi chiave di Ercolano cercando di eseguire un’analisi dello stato di oggi che già identifichi le macro-aree dove i miglioramenti sono auspicabili e plausibili. Un confronto finale tra i partecipanti permetterà di individuare le possibili azioni da intraprendere insieme con i relativi gruppi di interesse durante le prossime tappe del piano strategico partecipato ‘Ercolano 2030’.

 

PROGRAMMA DI LAVORO – 7 giugno 2018

 

SESSIONE PLENARIA

LA PIANIFICAZIONE STRATEGICA PER “ERCOLANO 2030”: CONTESTO E MODALITA’

Presso il Museo Archeologico Virtuale di Ercolano

 

10.30                Saluti istituzionali e introduzione alla giornata

Francesco Sirano, il Direttore, Parco Archeologico di Ercolano

                           Ciro Buonajuto, il Sindaco, Comune di Ercolano

 

11.00                     Piano Strategico della Buffer zone del patrimonio archeologico UNESCO di “Pompei, Ercolano, Torre Annunziata”

Gen.B. CC Mauro Cipolletta, Direttore Generale Grande Progetto Pompei

Michele Granatiero e Umberto Sansone, architetti dell’Unità Grande Pompei

 

11.45                Approcci alla gestione dei beni naturali e culturali UNESCO nel 21° secolo

Jane Thompson, HCP

 

12.30                 Discussione

            Moderatore: Paola Pesaresi      

 

 

SESSIONE LABORATORIO: SPECIALISTI PA-ERCO/HCP

DALLA ERCOLANO DI OGGI A QUELLA DEL 2030

Presso l’Antiquarium del Parco Archeologico di Ercolano

 

N.B. circa 25 persone tra staff tecnico-scientifico PA-ERCO e team HCP, 3 gruppi di circa 8 persone)

 

13:00                                Introduzione al lavoro di gruppo e formazione dei gruppi

                Sarah Court, HCP

 

13.45 – 15:45     Lavoro di gruppo: i partecipanti saranno divisi in tre gruppi di lavoro, ciascuno assegnato ad una delle seguenti aree tematiche: Ercolano città antica; Ercolano rapporto città antica / città moderna; Ercolano fronte mare. Obiettivi primari: una prima analisi della attuale gestione dei luoghi assegnati e una prima individuazione delle prospettive e dei potenziali attori, il tutto mirato a individuare la forma degli appuntamenti dell’autunno (e i potenziali gruppi di interesse e partecipanti).

 

16.00 – 16:30                Primo confronto dei risultati dei gruppi di lavoro, chiusura evento.