Maiuri pop-up, Expanded Interiors – Tutti gli appuntamenti della settimana

  • paerco
  • 10 gennaio 2018
Tutti gli appuntamenti della settimana dopo le guide turistiche coinvolte le scuole di Ercolano e l’Accademia di Belle Arti

Partita nel pomeriggio di mercoledì 10 gennaio la fase di avanzamento del progetto Maiuri Pop up “Expanded Interiors”, organizzato dal Parco Archeologico di Ercolano e condiviso con la Newcastle University, guidato dal team dell’artista Catrin Huber ed in collaborazione con l’Herculaneum Conservation Project.

La giornata è dedicata a illustrare alle guide turistiche della Regione Campania la “core idea” dell’intero progetto, che partendo dal tema caro a Maiuri della “città museo” sviluppa il dialogo tra le arti figurative moderne e la Casa del Bel Cortile, e sulla falsa riga degli allestimenti di oggetti antichi riposizionati da Maiuri nel luogo del ritrovamento, saranno sperimentate nuove modalità e tecnologie per realizzare e presentare in situ repliche di artefatti antichi.

Fondamentale questa giornata che vede il coinvolgimento delle guide turistiche, professionisti privati che devono contribuire al progetto culturale del Parco, – dichiara il Direttore Francesco Sirano – è un modo per renderli pienamente partecipi di quanto accade all’interno del Parco Archeologico perché possano poi trasmettere lo spirito del progetto ai nostri visitatori. Il processo partecipato si rivolge anche alle scuole di Ercolano e agli alunni dell’Accademia di Belle Arti; il progetto acquista così un respiro più ampio e tesse quella rete che ritengo vitale per un concreto coinvolgimento del territorio nelle attività del Parco Archeologico”.

Maiuri pop-up, Expanded Interiors workshop

  • paerco
  • 9 gennaio 2018

10 Gennaio 2018: introduzione del progetto alle guide turistiche

Parte “Expanded Interiors”, la nuova tappa di Maiuri pop-up, progetto condiviso con la Newcastle University guidato dal team dell’artista Catrin Huber ed in collaborazione con l’Herculaneum Conservation Project che svilupperà il tema caro a Maiuri della “città museo” attraverso il dialogo tra le arti figurative moderne e la Casa del Bel Cortile. Sulla falsa riga degli allestimenti di oggetti antichi riposizionati da Maiuri nel luogo del ritrovamento, saranno sperimentate nuove modalità e tecnologie per realizzare e presentare in situ repliche di artefatti antichi.

Il prossimo 10 gennaio le guide turistiche della Regione Campania sono invitate a partecipare al guide talk per essere introdotti al progetto. Seguirà poi il Laboratorio del 14 Gennaio, quando avrà inizio l’attività pratica dopo aver visitato la Casa del Bel Cortile e osservato gli oggetti. Le guide verranno  coinvolte nel progetto da una prima fase di  esplorazione, generazione di idee e scambio di conoscenze in relazione alla Casa del Bel Cortile, fino alla fase  della vera  e propria produzione di oggetti.

Per la partecipazione all’incontro non è necessaria la prenotazione. L’incontro è riservato alle guide autorizzate della Regione Campania.

L’allestimento nella Casa del Bel Cortile verrà realizzato attraverso un processo partecipato che prevede il coinvolgimento oltre che delle guide turistiche della Regione Campania, anche degli studenti dell’Accademia di Belle Arti e di quelli delle scuole di Ercolano. Ed il coinvolgimento di diversi attori va ancora nella direzione della cooperazione e nell’ottica di un percorso sempre più partecipato, che costituisca una condivisa occasione di conoscenza, riflessione e formazione.

I DICEMBRE 2017 AL PARCO ARCHEOLOGICO DI ERCOLANO

  • paerco
  • 23 novembre 2017
Alle ore 11.00: Giornata di Studi sull’impresa archeologica di Amedeo Maiuri (Scarica la locandina)

Alle ore 15.00: inaugurazione della mostra “Maiuri Pop-up: Scavare” (Scarica la locandina)

Il 1 dicembre 2017 vedrà una nuova tappa del percorso avviato nello scorso maggio, per celebrare il 90° anniversario dalla campagna di scavo avviata da Amedeo Maiuri, lungimirante studioso e Soprintendente mosso dalla sfida di trasformare la città antica in un museo all’aria aperta. Saranno proposti in questa giornata due eventi per avvicinare il pubblico alla storia degli scavi di Ercolano tramite nuovi studi e l’arte contemporanea.

Il Parco Archeologico di Ercolano con il Parco Archeologico di Pompei e l’Herculaneum Conservation Project dedicheranno la mattina alla presentazione del libro a cura di Domenico Camardo e Mario Notomista: “Ercolano 1927 – 1961. L’impresa archeologica di Amedeo Maiuri e l’esperimento della città museo” edito da L’Erma di Bretschneider. Grazie all’Herculaneum Conservation Project, che da oltre 15 anni si sta occupando dello studio e della conservazione dell’antica città, gli autori si sono quotidianamente confrontati con gli straordinari lavori di scavo e restauro realizzati ad Ercolano tra il 1927 e il 1961.

Prima domenica di novembre ingresso contingentato al Padiglione della Barca

  • paerco
  • 3 novembre 2017

In soli due giorni di apertura sono stati già centinaia i visitatori che hanno potuto beneficiare della visita al Padiglione della Barca, apertura che rientra nel progetto autunnale di ampliamento di fruizione del Parco Archeologico di Ercolano. La visita al Padiglione della Barca permette di immergersi in uno spaccato di vissuto degli antichi Ercolanesi legato al rapporto con il mare, alle attività marinaresche e alla pesca. Visibili, oltre ai resti dello scafo della barca, un dritto di prora a forma di testa di serpente dipinto in rosso, un timone a forma di remo, e numerosi materiali (pesi, ami, aghi) che attestano l’intensa attività di pesca che rappresentava anche una delle fonti dell’alimentazione degli antichi abitanti di Ercolano.

 

Per la prossima domenica 5 novembre, prima domenica del mese a ingresso gratuito, in previsione di un alto flusso al Parco Archeologico, per ragioni di tutela e di conservazione, l’ingresso al Padiglione della Barca sarà contingentato per gruppi di 30 persone. La misura è necessaria per permettere ai visitatori del Parco di poter fruire in sicurezza e  ordine dell’offerta culturale.

Dal I novembre parte la stagione autunnale. Aperto il Padiglione della Barca

  • paerco
  • 1 novembre 2017

Si inaugura il I novembre la stagione autunnale del Parco Archeologico di Ercolano che proseguirà per tutto il mese con un’offerta di fruizione che andrà dal giovedì alla domenica con l’apertura del Padiglione della Barca. Si tratta di una lancia militare, molto probabilmente parte della missione di salvataggio inviata da Plinio il Vecchio a soccorso della popolazione locale durante l’eruzione del 79 d.C., fu rinvenuta sull’antica spiaggia e, dopo un lungo ed accurato restauro, esposta con una serie di oggetti collegati al mare e alle attività marinare. Eccezionalmente anche nella giornata di domani I novembre, tutti i visitatori che sceglieranno di visitare il Parco Archeologico di Ercolano, potranno far visita al Padiglione della Barca con i suoi straordinari reperti organici (argani, remi, corde, pesi ed ami da pesca).

Continua inoltre l’apertura domenicale della Casa dei Cervi, una delle dimore più lussuose con l’ampia terrazza vista mare e le famose statue di cervi assaliti da un branco di cani, dalle quali prende il nome la casa.

Il Parco Archeologico di Ercolano alla Borsa del Turismo Archeologico di Paestum

  • paerco
  • 24 ottobre 2017
Il Parco Archeologico di Ercolano alla Borsa del Turismo Archeologico di Paestum
con l’esposizione di reperti direttamente dai depositi

Il Parco Archeologico di Ercolano prende parte al ventennale della Borsa del Turismo Archeologico di Paestum con uno stand basato sulle peculiarità del sito archeologico e del territorio. E’ l’occasione per uscire dagli stretti confini del sito archeologico, una possibilità per mostrare al pubblico tesori custoditi nei depositi: “la decisione di prendere parte ad una fiera destinata agli operatori turistici, ancorché specialistica e di alto profilo culturale, è il chiaro messaggio per comunicare che il Parco e i suoi reperti devono essere sempre di più accessibili ” – così dichiara il Direttore del Parco Francesco Sirano – “Lo stand non è una mostra, è una promessa e insieme una sfida! L’anno prossimo, per il 280° anniversario dall’inizio degli scavi 1738-2018, prevedo che i reperti saranno usciti tutti dai depositi” – continua Sirano – “con un’esposizione diffusa per spingere l’intero territorio circostante l’area archeologica a riappropriarsi del patrimonio da decenni custodito nei depositi. Siamo a Paestum per presentare le sfide e le modalità di lavoro con cui il Parco intende affrontare la fruizione del turismo archeologico”.

I Venerdì di Ercolano

  • paerco
  • 27 settembre 2017

Ultimi Venerdì sera con il percorso “Tweet dal passato”  – 29 settembre e 6 ottobre

Scarica la locandina

Venerdì 29 settembre e venerdì 6 ottobre si terranno le ultime visite serali al Parco Archeologico di Ercolano con il percorso “Tweet dal passato”, un itinerario agli scavi illuminati animato dalle ricostruzioni multimediali realizzate in collaborazione con il Mav.

I biglietti sono disponibili in pre-acquisto:
• on line attraverso il sito www.ticketone.it dove al prezzo del biglietto verrà aggiunto il costo del servizio di transazione on line;
• presso la biglietteria del Parco Archeologico di Ercolano, fino alle ore 12,00 del venerdì stesso dell’evento.
I visitatori, per entrambe le modalità, scelgono la fascia oraria di visita suddivisa in periodi di 30 minuti.
L’ingresso al Parco Archeologico di Ercolano avviene in gruppi di 40 visitatori, con un biglietto dal costo eccezionale di 2 € dalle 20,00 alle 23,00 – con ultimo ingresso alle 22,00 – il percorso ha la durata di circa un’ora, l’ingresso avviene dal Corso Resina, dove è allestito un infopoint per l’accoglienza dove si ricevono le informazioni di orientamento.

“Tweet dal passato” è un percorso nel Parco Archeologico illuminato dove i visitatori sono guidati negli scavi dagli antichi graffiti che si animano grazie alle tecnologie multimediali, trasformandosi da antiche incisioni in moderni tweet direttamente dal passato, raccontando la storia immateriale insita negli antichi messaggi. E’ il passato che si svela ai visitatori unendo al naturale valore degli antichi luoghi il significato reale che il messaggio del graffito porta in sé.
Il percorso parte dalla Terrazza di Marco Nonio Balbo, dove vengono proiettate le prime trasposizioni virtuali dei graffiti, si prosegue nella Casa dei Cervi, nella Casa di Nettuno e Anfitrite – dove l’affresco del triclinio si anima virtualmente invitando i visitatori all’atmosfera conviviale – nella Casa Sannitica, nelle Terme Femminili, per concludersi nel Sacello degli Augustali dove sono proiettate le ultime ricostruzioni multimediali dei graffiti.
L’organizzazione si avvale della collaborazione del Museo Archeologico Virtuale di Ercolano, del Comune di Ercolano, della Protezione Civile e della Pro Loco di Ercolano.
Si consiglia di indossare scarpe comode ed evitare zaini e borse ingombranti.

Giornate Europee del Patrimonio – “Tweet dal passato”

  • paerco
  • 22 settembre 2017

Nella giornata di sabato 23 settembre a partire dalle ore 20,00 e fino alle ore 23,00 – con ultimo ingresso alle ore 22,00 – si propone l’itinerario “Tweet dal passato” de I Venerdì di Ercolano, visite alla scoperta dei paesaggi notturni con le suggestive proiezioni delle installazioni multimediali realizzate in collaborazione con il MAV.

Costo del biglietto 1 € con prevendita sul sito www.ticketone.it e presso la biglietteria del Parco.